Grecia: vecchia ma buona

shrimp kataifiLa cucina greca è una delle più antiche del mondo ed è tra le più rappresentative della cucina mediterranea. Il gusto per la vita e l’amore per le cose semplici si riflette anche a tavola.
I quattro segreti della cucina greca sono gli ingredienti sempre freschi, un sapiente equilibrio di erbette e condimenti, l’olio d’oliva greca e le preparazioni semplici.
Viene considerata tra le diete più sane ed equilibrate, indicata soprattutto per contrastare patologie cardiache e cancerogene.
Uno dei simboli della tradizione culinaria è la pita, pane tradizionale sempre presente a tavola e usato per accompagnare i piatti principali con carne e verdure. Ma anche la feta, formaggio bianco di capra, dalla pasta granulosa e dal sapore asprigno.
Tra gli alimenti più utilizzati ci sono l’olio d’oliva, la carne di agnello, numerose verdure ma soprattutto il pesce. Solitamente a mezzogiorno viene cucinato un piatto unico di carne o pesce, accompagnato da verdure; a cena si consuma un pasto leggero, come ad esempio un’insalata con yogurt e frutta. Gli antipasti vengono consumati solo nei giorni di festa o nei ristoranti.
Pesce e frutti di mare sono una vera passione per i greci, solitamente vengono cotti in padella o al forno con solo un po’ di olio. Tra le varie ricette è molto amata la taramosalata, un’insalata di uova di pesce, vendute solitamente in barattoli e conservate nel freezer. Questa insalata è spesso accompagnata dalla salsa tarama, a base di uova di pesce e limone, la tarama viene anche servita su crostini di pane come spuntino gustoso.
Anche l’octopodi tis latholemono è molto amata, i polpi vengono appesi fuori casa e seccati al sole, vengono quindi grigliati così da ottenere un sapore intenso e una consistenza che permette di assaporare pienamente il sapore delle carni.
Nei mesi invernali è molto amata la zuppa di pesce “alla maniera di Creta” con pomodorini maturi bucherellati, carote, zucchine, patate e vino. Tra le ricette più sfiziose c’è la spigola al finocchio, che esalta il sapore delicato del pesce. I calamari vengono spesso fatti ripieni, ma anche cotti in padella e sono adatti a tutte le stagioni.
I gamberi sono amati avvolti nella pasta kataifi, una pasta dai filamenti intrecciati tra loro, fritti e accompagnati da verdure.
Una ricetta veloce è la Marida, piccoli pesci fritti, uniti a calamaretti e polpi.
E per finire la chtapodi e garides sono polpi e gamberetti fritti e conditi con la feta.

Federica Buccafusca

Laureata in Antropologia Culturale e specializzata nel settore alimentare. Blogger on the road, gira per il mondo in cerca dei sapori più tipici e particolari. Non si separa mai dalle sue lonelyplanet che la accompagnano e guidano nei suoi viaggi. Ama immergersi nella cultura in cui arriva per capire a fondo l’arte culinaria e le abitudini del posto.

3 years fa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Iscriviti alla Newsletter per ricevere le nostre esclusive ricette!