Il vademecum del buon consumatore

Prima di entrare in un qualsiasi supermercato é consigliabile di preparare a casa una lista ben dettagliata di alimenti e prodotti che desiderate comprare e di segnare le giuste quantità necessarie. Ovviamente fare la spesa a stomaco pieno aiuta ad non indirizzare la scelta verso quei prodotti che acquisteremmo sotto la spinta della fame e magari meno indicati dal punto di vista nutrizionale.
Naturalmente i nutrizionisti suggeriscono di prediligere i prodotti freschi, locali e di stagione ai prodotti surgelati ed a lunga conservazione. Ogni stagione partorisce quindi la propria frutta e la propria verdura. In autunno per esempio perfetti sono i carciofi, i peperoni, le bietole, la zucca, i broccoli, la verza, il cavolfiore, i funghi, le castagne, l’uva, il kiwi, le banane o i cachi.
Se volete latte o yogurt é consiglabile la versione light cioè con una forte riduzione della parte grassa.
E’ meglio scegliere alimenti che contengono grassi “mono e poli-insaturi”, perché fluidificano il sangue e abbassano i livelli di colesterolo. Evitate rigorosamente i grassi saturi cioè animali perché si depositano nelle arterie.
La pasta va bene, ma è meglio quella al kamut o al farro perché consumare diversi tipi di cereali, aiuta ad evitare un eccessivo consumo di frumento.
La raccomandazione più grande é quella di limitare il consumo di carne rossa e di mangiare tanto pesce.
Quello da prediligiere é il pesce del bancone e proveniente dai nostri marie che sia sempre pesce fresco. Il più indicato é il pesce azzurro, perché ricco di Omega-3 e povero di mercurio.
Aringhe, sgombri e sardine sono ottime e facili da cucinare.
Comunque anche i pesci di media taglia come il salmone, il merluzzo o la cernia sono a basso contenuto di mercurio e ricchissimi di nutrienti.

2 years fa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Iscriviti alla Newsletter per ricevere le nostre esclusive ricette!