Lasagne al ragù di pesce spada

FAI LA SPESA!
ricetta-lasagne al ragù di pesce spada-14
ricetta-lasagne al ragù di pesce spada-14
Ingredienti per 4 persone:
1 filetto di pesce spada di circa 600 gr
200 gr di farina di grano tenero
2 uova
800 gr di pomodorini pachino
1 mazzo di prezzemolo fresco
2 spicchi di aglio
200 gr di olive nere denocciolate

4 germogli di broccoletti cotti
400 gr di besciamelle
250 gr di pan trito tostato
1 cucchiaio di capperi
Olio extravergine di oliva q.b.
Sale q.b.
3.6 stelle in base a 5 recensioni
Difficoltà:
Preparazione:
Cottura:

Tagliare a cubetti il pesce spada [2], coprirlo con della pellicola trasparente e riporlo in frigo in attesa del suo utilizzo.
In un robot da cucina, versare la farina setacciata, le uova [3] e iniziare a impastare [4] fino a rendere il composto compatto, omogeneo [5] e, finita questa operazione, avvolgere con un foglio di pellicola e lasciare riposare per una quarantina di minuti in frigo.
Passato il tempo anzidetto, stendere la pasta [6] e realizzare dei rettangoli con l’aiuto di una rotella taglia pasta [7].
In una casseruola, brasare il pomodoro tagliato a pezzetti insieme al prezzemolo, all’aglio, all’olio, a un pizzico di sale [8] e lasciare cuocere a fuoco medio per una ventina di minuti circa.
A questo punto unire al sugo le olive, i capperi, il pesce spada e continuare a cuocere per altri 3 minuti, girando con un cucchiaio [9].
Trasferire il condimento in una ciotola capiente e in prima fase frullare con un minipimer fino a rendere il tutto omogeneo, unire il broccoletto [10] e continuare a frullare a piccoli strattoni per altri 10 secondi (l’importante che il sugo, mantenga una consistenza grumosa e non troppo liscia).
Procurarsi una teglia di alluminio e iniziare a creare gli strati di pasta e sugo alternandosi anche con alcuni cucchiai di besciamelle [11] e [12].
Arrivati all’ultimo strato, ricoprire col pan trito tostato uniformemente [13] e cuocere in forno a 180°C per una ventina di minuti.
Servire su un piatto piano con dei ciuffi di prezzemolo e un pizzico di pane tostato [14].

"I segreti del Cuoco":
Se non avete un robot da cucina, potete realizzare l’impasto anche a mano. Ma, ovviamente, i tempi di lavorazione saranno molto più lunghi. Oppure, se possedete una planetaria, è preferibile lavorare la pasta col gancio impastatore. Per consumare al meglio le lasagne, e per far sì che siano ben compatte al taglio, lasciarle riposare per un quarto d’ora dopo la cottura.
Vino in abbinamento:
Nero d’Avola giovane
Vota:
1 Stelle2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle 5 voti, media: 3,60 su 5
Loading ... Loading ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Iscriviti alla Newsletter per ricevere le nostre esclusive ricette!

Iscriviti alla Newsletter per ricevere le migliori ricette e le notizie a base di pesce della settimana.

X