I cibi che fanno la felicità

Molto spesso capita che ci sentiamo particolarmente stanchi o stressati e questa condizione può essere dovuta ad una alimentazione insana , non equilibrata e piena di conservanti.
Già qualche anno fa su Public Health Juornal venne pubblicato un reportage che trattava di Junk Food , il cibo tanto amato dai teenegers fatto di merendine, hot dog , ed hamburger. Secondo questo studio, mangiare regolarmente Junk food aumentava ben del 51% il rischio di sviluppare stati depressivi.
I grassi animali e gli zuccheri raffinati sono in grado di sviluppare un determinato sbalzo glicemico, ma subito dopo possono causare uno stato di “down”. Gli alimenti freschi, bio e a km 0 invece sono i migliori alleati per allontanare stress e ansia.
• I carboidrati per esempio, soprattutto quelli integrali, garantiscono un’ equilibrio sia ormonale che umorale.
• Gli spinaci, grazie ad un prezioso nutriente contenuto nelle strutture della foglia detto acido folico, aiutano a creare nuove cellule e contribuiscono a regolare i livelli di serotonina nel sangue.
• Broccoli e uva, sono alimenti ricchi di cromo ed aumentano i livelli di serotonina e melatonina nel sangue offrendo così un cospicuo giovamento per regolare le emozioni.
• Uova, salmone, semi, verdure verdi e cioccolato fondente sono alimenti ricchi di triptofano e scatenano una piacevole sensazione simile all’innamoramento.
• La cipolla combatte le infezioni dell’apparato urinario e sono curative contro il diabete.
• Il kiwi, sopratutto a colazione, risulta essere il migliore lassativo.
Altro genere di “cibi con funzione curativa” sono i legumi, la frutta fresca e secca, i semi ed il pesce azzurro poiché contengono vitamine, acidi grassi, Omega-3 e minerali come ad esempio il magnesio, presente nelle mandorle, nelle nocciole o lo zinco presente nei cereali e la cui proprietà é quella di migliorare la qualità del sonno.
Gli Omega-3, si trovano in abbondanza nel pesce come il salmone, le acciughe, lo sgombro, il pesce spada e nei frutti di mare, nell’olio d’oliva, nei legumi e ancora nelle alghe. Il loro compito é quello di contribuire a costruire le membrane cellulari dei neuroni.
La vitamina B12 reperibile nei latticini, nei cereali e nella carne e la B6 presente nelle cipolle, nelle uova e nelle patate stimolano invece nervi dei neuro trasmettitori.

2 years fa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Iscriviti alla Newsletter per ricevere le nostre esclusive ricette!